Chi Siamo

la Commissione

Per descrivere l’attività della Commissione Rifugi della Regione Lombardia non è possibile riferirsi ad un Regolamento o altro simile strumento, perché non ne siamo dotati, e sinceramente non ne sentiamo la mancanza. 
La nostra attività è potenzialmente assai varia e risente molto delle necessità contingenti cui far fronte. Essenzialmente è una Commissione di servizio alle Sezioni lombarde proprietarie di rifugi o che li hanno in affido a vario titolo, da enti, parchi, comuni ecc.. Si tratta di 74 Sezioni che gestiscono un patrimonio di 90 rifugi localizzati in Lombardia e altri 16 localizzati fuori regione.
A questi vanno aggiunti 37 Bivacchi in Lombardia e 13 Bivacchi fuori Regione, per un totale di 5.700 posti letto circa. Un patrimonio veramente ingente, che rende, a livello aggregato, il CAI regionale una delle maggiori, se non la maggiore, impresa lombarda in campo alberghiero.
Storicamente però ogni Sezione gestisce i suoi rifugi in una quasi totale autonomia operativa, se si eccettua il rispetto di un tariffario definito a livello centrale, che riguarda però pochissime voci. Questa situazione ha permesso in passato alle Sezioni di far fronte in modo soddisfacente alla domanda di servizi di ristoro e pernottamento richiesti da soci e non soci. La rapida evoluzione della realtà, con richieste da un lato di maggiori confort da parte dei frequentatori e dall’altro di maggiori controlli da parte degli organismi regolatori (ASL, Vigili del Fuoco, Comuni etc.) sta mettendo in crisi il tradizionale modus operandi delle Sezioni. A ciò dobbiamo aggiungere due considerazioni: innanzitutto il rifugio sempre meno è base per raggiungere le cime e sempre più destinazione finale dei frequentatori, che si aspettano un trattamento qualitativamente paragonabile a quello di struttura di fondo valle. E in secondo luogo gli stessi organismi di controllo chiedono il rispetto di normative sempre più stringenti in tema di sicurezza, protezione ambientale, alimentazione etc. Siamo quindi di fronte a un quadro di riferimento nel quale gestire un rifugio, direttamente o tramite un gestore, è attività che richiede ingenti disponibilità finanziarie e conoscenze tecniche che vanno al di là del tradizionale apporto di volontari privi di un background professionale.

In una situazione in così rapida evoluzione, e tendenzialmente sempre più complessa  anche la Commissione regionale deve attrezzarsi adeguatamente se vuole rispondere in modo efficiente alle richieste delle Sezioni, spesso in difficoltà, e che vedono i rifugi di loro proprietà trasformarsi da fiori all’occhiello  in un pesante fardello finanziario e gestionale.

​La Commissione sta quindi cercando di attrezzarsi per fornire alle Sezioni Servizi e informazioni, che vanno, a titolo puramente indicativo, dalla analisi delle possibili forme contrattuali per regolare i rapporti tra Sezioni e gestori, a suggerimenti per rispondere alle richieste della normativa per la prevenzione degli incendi, alla messa a disposizione delle Sezioni di fondi per la manutenzione delle strutture, alla creazione di strumenti di rapida e facile comunicazione con i dirigenti delle sezioni proprietarie, e infine, ma certo non la meno importante, alla gestione, accanto al CDR, dei rapporti con l’amministrazione regionale.

Accanto a ciò sta anche cercando di analizzare quale ruolo spetti oggi ai rifugi, importanti presidi territoriali, per venire incontro alle nuove modalità di frequentare la montagna, nel rispetto dell’ambiente.  E’ un lavoro ancora in fase iniziale quello che la Commissione, recentemente rinnovata, sta realizzando e che ha bisogno oltre che delle indicazioni delle Sezioni proprietarie, anche di prestare attenzione ai segnali che vengono dai gestori e dai frequentatori dei rifugi.

Carlo Lucioni (Presidente 2014-2016) e Alberto Pirovano (Vicepresidente 2014-2016)

i Commissari

Gli undici componenti della Commissione sono eletti dall'Assemblea regionale dei Delegati, con mandato triennale rinnovabile una sola volta. Il Presidente è eletto dalla Commissione stessa ed il segretario può essere scelto anche al di fuori dei Commissari eletti.
Ogni componente riveste un ruolo specifico.

ANNO 2014-2016                                                    ANNO 2017-2020
​CommissariSezioneCommisariSezioneCarica
LUCIONI CARLO
Milano​CHIUSI GIORGIOSovicoPresidente
​PIROVANO ALBERTOLecco​​MUSCI DONATOBergamoVicepresidente
PESSINA CARLO*Monza​TARANTO URSULAComoSegretario /Tesoriere
​GIACOMO FASSERBrescia​RIVA TIZIANOLecco
Commissario
​SALA ENRICOComo​​PRESTINI GOFFREDOBergamo​Commissario
​MUSCI DONATOBergamo​VALTORTA GIUSEPPE Lissone​Commissario
​PRESTINI GOFFREDOBergamo​PIROTTA ALBERTOMilano​Commissario
​AURORA FULVIOMilano​SPINELLI MARCODesio​Commissario
​MEANI PINOMonza​PESSINA CARLOMonza​Commissario
​CHIUSI GIORGIOSovico
​VANDONI GIANLUIGIMilano​Commissario
​VAIRETTI PIERLUIGISondrio​​MEANI PINOMonza​Commissario
​MALGRATI ENRICODesio
​* SEGRETARIO ESTERNO ALLA COMMISSIONE

Il Rifugio

Il Rifugio non è la meta ma l'inizio della scoperta, la prima frase nel racconto dell'esplorazione, il primo passo nell'esperienza personale che definiamo alpinismo.